Navigazione del sito profilideirequisiti.ch

Tipica situazione lavorativa

Lunedì mattina per prima cosa Daniele va in magazzino, dove incontra i suoi colleghi e il suo superiore. Il superiore distribuisce i compiti per la settimana e Daniele ascolta attentamente. Lui e i suoi colleghi ricevono l'incarico di costruire un muro divisorio per trasformare un grande ufficio di uno stabile commerciale in due uffici più piccoli. Daniele studia concentrato il progetto e la descrizione del lavoro che gli sono stati consegnati e pensa a quali macchine e quali materiali saranno necessari. Dopo essere andati a cercare il materiale in deposito, Daniele e il suo team caricano un veicolo e vanno al cantiere.

Giunti al cantiere, per prima cosa Daniele, procedendo con precisione, copre con i materiali giusti e le tecniche adeguate i pavimenti, le scale e le pareti dell'edificio. Poi monta i profili di metallo per creare un'intelaiatura e riempie gli interstizi con pannelli di lana di vetro che fungono da isolante acustico e termico. In seguito, con grande precisione fissa le tavole di gesso ai profili metallici con le viti. Durante questa operazione bada a inserire le viti alla profondità giusta, affinché tengano bene e non sporgano. A questo punto valuta se la parete grezza è pronta per essere lavorata, poi chiude le fughe tra le tavole servendosi di una spatola. Sempre con la spatola, applica uno strato di gesso sull'intera parete. Quando la superficie è bella liscia, si puô procedere con la lavorazione finale, ossia con l'ultimo strato.

Anche le altre pareti dell'ufficio vengono rivestite di uno strato fresco di intonaco di finitura, ma dovranno mantenere la struttura e il colore che avevano prima. Poco prima di lasciare il cantiere, Daniele definisce il colore e la struttura superficiale delle altre pareti. L'intonaco dovrà avere esattamente queste caratteristiche. Per finire scrive in un rapporto tutti i lavori eseguiti. Il mattino seguente, porta in cantiere il materiale che serve per i lavori restanti. La preparazione delle pareti preesistenti sta avanzando bene. Dopo averle lavate con acqua calda, Daniele prende la spatola e applica la malta di uguagliamento. L'intonaco di finitura viene applicato il terzo giorno. Si tratta dell'ultimo strato e ha una funzione decorativa. Per finire Daniele e i suoi colleghi rimuovono il nastro adesivo e, dopo tre giorni di lavoro, vedono per la prima volta i locali finiti. Soddisfatti del bel lavoro svolto, lasciano il cantiere. La giornata è finita. Dove lavoreranno nei prossimi giorni si saprà domani mattina alla riunione in magazzino.

Altri requisiti

  • Spiccate capacità motorie globali, abilità manuale
  • Costituzione forte, resistenza fisica
  • Buona salute per essere in grado di lavorare a temperature e condizioni meteorologiche variabili: si lavora sia all'interno sia all'esterno e talvolta anche sotto la pioggia o con il freddo
  • Buone capacità di visualizzazione spaziale
  • Capacità in campo meccanico
  • Ritmo di lavoro rapido e orientato agli obiettivi: bisogna prestare attenzione ai tempi di indurimento dei materiali
  • Flessibilità per quanto riguarda il luogo di lavoro e piacere a lavorare in posti differenti
  • Spiccata capacità di lavorare in team perché si lavora in stretta collaborazione (intra- e/o interpersonale): molti lavori sono fattibili soltanto in un team
  • Buone maniere

Particolarità

  • Sia durante sia dopo la formazione di base è possibile frequentare la scuola professionale che dà accesso alla maturità professionale.