Navigazione del sito profilideirequisiti.ch

Tipica situazione lavorativa

Reto lavora in un foyer per persone con handicap. Durante la riunione del team, la responsabile gli chiede di gestire il pomeriggio del mercoledì con il gruppo. La settimana scorsa, Reto e i suoi colleghi hanno portato il gruppo allo zoo. Una residente, Anna Chieri, aveva protestato ad alta voce. Non aveva voglia di andare di nuovo allo zoo. Reto decide quindi che questa volta la coinvolgerà nella preparazione. Anna Chieri è una persona sveglia con una disabilità mentale. Reto legge le annotazioni dei suoi colleghi nel diario di gruppo per avere un'idea di eventuali altri punti importanti da considerare per preparare il programma del mercoledì pomeriggio. Poi, va nella stanza di Anna Chieri e le chiede dove potrebbero andare in gita mercoledì pomeriggio. Poiché è difficile capirla quando si esprime, Reto ascolta con grande attenzione e si prende molto tempo per la conversazione. Innanzitutto, Anna Chieri racconta dei nuovi pantaloni che i genitori le hanno regalato ieri. Reto le fa i complimenti, poi riconduce la conversazione all'argomento della gita da programmare. In effetti, Anna Chieri ha molte idee: un giro in battello sul lago, una passeggiata nel bosco vicino o un pranzo al ristorante Delle Alpi. Reto pensa a quale attività si presti meglio da svolgere con tutto il gruppo e alla fine decide insieme ad Anna Chieri che andranno al ristorante Delle Alpi.

Annota nel diario di gruppo come ha proceduto e qual è il programma per il pomeriggio, poi scrive nell'agenda del gruppo che mercoledì pomeriggio andranno al ristorante Delle Alpi.

Durante la riunione del team della settimana seguente, Reto racconta di come l'idea sia nata insieme ad Anna Chieri e di com'è andata la gita. Spiega inoltre come la residente si è sentita negli ultimi giorni, condividendo le sue osservazioni e valutazioni con gli altri membri del team. Mettendo in relazione le sue osservazioni con quanto osservato in precedenza, spiega che gli sembra importante che in futuro si coinvolga per tempo Anna Chieri nella preparazione delle attività di gruppo.

Altri requisiti

  • Resistenza emotiva (per i casi di assistenza più difficili)
  • Alta concentrazione e resistenza (bisogna occuparsi di tante persone con poco personale a disposizione)
  • Flessibilità negli orari di lavoro (lavoro a turni e nei fine settimana)
  • Atteggiamento aperto
  • Piacere nei contatti intensi, empatia
  • Spiccata capacità di lavorare in team
  • Competenze interculturali
  • Integrità irreprensibile
  • Capacità riflessive

Particolarità

  • Per questa professione esistono quattro indirizzi professionali (Assistenza agli handicappati, Assistenza agli anziani, Assistenza all'infanzia, Formazione generica) con requisiti specifici.