Navigazione del sito profilideirequisiti.ch

Tipica situazione lavorativa

Situazione lavorativa 1, organizzare un evento

Chantal lavora in una banca che partecipa spesso a fiere professionali. Prossimamente si terrà una fiera per far conoscere le aziende ai diplomandi delle università e scuole universitarie professionali e Chantal deve organizzare l'evento con il suo superiore, che le dà un documento con le informazioni relative allo stand e ai rappresentanti della banca. C'è anche scritto come si svolgerà l'organizzazione dell'evento e Chantal si segna i compiti che rientrano nel suo ambito di responsabilità. Per prima cosa, prende contatto con l'organizzatore della fiera, scrivendogli un'e-mail in cui lo informa che desidera prenotare uno stand, possibilmente vicino all'entrata principale, poiché è più facile attirare l'attenzione dei visitatori all'inizio. Poco dopo, riceve già la risposta positiva con l'indicazione della posizione dello stand e informazioni sul pacchetto di servizi offerti. Si tratta di prestazioni di cui si occupa l'organizzatore, ma è necessario presentare richiesta alle varie persone addette mediante un apposito modulo. Chantal legge il documento e decide quali di questi servizi sono necessari. Per finire, presenta una richiesta per due cabine per i colloqui, l'allacciamento alla corrente e il cibo. Per quanto riguarda il catering, deve innanzitutto calcolare di quanto cibo ci sarà bisogno in funzione del numero di rappresentanti della banca che lavoreranno allo stand. Prenotati questi servizi, Chantal valuta il materiale che bisognerà portare alla fiera e ordina le quantità necessarie di opuscoli, volantini, bloc-notes ecc. Poi, dà incarico al responsabile tecnico interno di occuparsi del trasporto del materiale e del montaggio dello stand. Per finire, invia ai rappresentanti della banca che saranno alla fiera un'email con tutte le informazioni utili per la loro partecipazione all'evento. Non appena ha spedito il messaggio, una rappresentante della Svizzera tedesca la chiama e le dice che è la prima volta che va a una fiera per la banca, per cui ha qualche domanda. Chantal le risponde in tedesco e la invita a richiamarla in qualsiasi momento qualora avesse altri dubbi.

Situazione lavorativa 2, ordinazione di materiale

Alla fine di ogni mese, Jenny deve ordinare il materiale per l'ufficio. Dopo aver verificato gli stock ed essersi annotata quello che manca, chiede ai collaboratori del suo team se hanno bisogno di altro materiale. Annotatosi anche questo, redige un elenco per l'ordinazione con tutte le informazioni necessarie (numero e tipo degli articoli, quantità ecc.). La Papyrus, che ha la sua sede in un Cantone bilingue, è il fornitore principale. Ai clienti aziendali concede sconti sulle quantità e propone offerte speciali. Poiché i prezzi del catalogo variano, talvolta possono essere più convenienti delle offerte speciali concordate. Jenny confronta quindi i prezzi e calcola qual è la soluzione più conveniente. Per l'ordinazione online, apre il sito della Papyrus e sulla pagina principale vede che questo mese la carta per la stampante è a metà prezzo, per cui non ha neanche bisogno di chiedere: ne ordina quaranta pacchi. Poi, mette nel carrello anche gli altri articoli, che trova inserendo il numero d'articolo corrispondente. Alla fine, controlla di aver messo nel carrello tutto il materiale necessario e conferma l'ordinazione. Le arriva subito un messaggio di conferma, che Jenny stampa. Non appena il materiale arriva, Jenny controlla il carico confrontandolo con quanto sta scritto sul buono di consegna e sulla conferma di ordinazione che ha stampato. Si accorge così che mancano gli evidenziatori, anche se appaiono sul buono di consegna. Telefona al fornitore e gli risponde una signora in svizzero tedesco. Jenny le spiega che la consegna era incompleta. La signora si scusa e la prega di inviarle un'e-mail, così da permetterle di correggere l'errore e di inviare gli articoli mancanti. L'e-mail può scriverla in francese. Poco dopo, le arriva una conferma di ricezione con indicato che gli evidenziatori arriveranno tra due giorni.

Situazione lavorativa 3, consulenza alla clientela

Damiano lavora allo sportello di una società di assicurazioni. Arriva una cliente, che Damiano saluta cordialmente, prima di proporle di sedersi. La signora si presenta. Si chiama Connor ed è statunitense. Desidera una consulenza perché vorrebbe cambiare cassa malati. Anche se non parla perfettamente l'italiano, dice di capirlo abbastanza bene. Dato che la consulente responsabile è occupata, Damiano conduce un breve colloquio preliminare in italiano.

Presenta alla signora Connor i prodotti dell'assicurazione di base e delle varie assicurazioni complementari. La signora Connor sembra interessata a una complementare, ma desidera maggiori dettagli sulla copertura. Damiano le spiega in dettaglio i vari prodotti aiutandosi con una panoramica, da cui legge tutte le informazioni rilevanti.

Ha bisogno dei dati personali della signora Connor, che trasmetterà alla sua collega, affinché possa allestire un'offerta. Le chiede quindi il nome completo, la data di nascita, il domicilio ecc., annotandosi tutte queste informazioni. Per valutare se la signora Connor necessita anche di un'assicurazione infortuni, le chiede se ha un impiego e quante ore lavora. La signora lavora all'80% e gli infortuni sono quindi coperti dal datore di lavoro. Damiano si annota che la copertura per gli infortuni non è necessaria.

In seguito, le mostra le varie franchigie* disponibili e le spiega i vantaggi e gli inconvenienti di una franchigia alta o rispettivamente bassa. Non avendo capito tutto, la signora Connor gli chiede se può rispiegarle brevemente questo punto in inglese. Damiano rispiega il funzionamento delle franchigie in inglese e illustra il tutto con un esempio di calcolo. Dopo essersi assicurato che la signora ha capito, le dice che trasmetterà tutte le informazioni alla consulente alla clientela, la quale allestirà alcune offerte entro la settimana prossima, affinché la cliente possa scegliere.

* La franchigia è l'importo che, in un anno, la persona assicurata deve pagare di tasca propria. Solo una volta esaurita la franchigia, la cassa malati versa le sue prestazioni. La franchigia minima è di CHF 300, quella massima di CHF 2500. Più è alta la franchigia, più basso è il premio mensile che bisogna pagare alla cassa malati.

Altri requisiti

  • Percezione normale dei colori
  • Resistenza emotiva
  • Tempi di lavoro serrati o non influenzabili
  • Spiccata creatività e capacità di risolvere problemi (in funzione del settore, dell'azienda e del campo di attività)
  • Flessibilità per il luogo e gli orari di lavoro
  • Atteggiamento aperto
  • Piacere nei contatti intensi, empatia
  • Spiccata capacità di lavorare in team
  • Competenze interculturali (in funzione del settore, dell'azienda e del campo di attività)
  • Integrità irreprensibile (in funzione del settore, dell'azienda e del campo di attività)

Particolarità

  • Esistono due profili per la formazione di Impiegato di commercio AFC (Formazione di base e Formazione estesa). I due profili si distinguono soltanto a livello della formazione scolastica.
  • L'Impiegato di commercio può ricevere una formazione in una grande varietà di settori che richiedono requisiti specifici. I requisiti scolastici e generali possono inoltre variare secondo l'azienda (p.es. per le lingue straniere e l'abilità nel calcolo).