Navigazione del sito profilideirequisiti.ch

Tipica situazione lavorativa

Martina riceve l'incarico di costruire, con l'aiuto del suo superiore, un tutore gamba-piede (ortesi) per un paziente affetto da piede torto. Accoglie il paziente e gli espone nei dettagli la procedura: per prima cosa farà un modello in gesso della gamba e in base a questo successivamente realizzerà l'ortesi. In seguito, il paziente potrà venire a provare il tutore al quale saranno apportate le eventuali modifiche. Discutono insieme dell'aspetto esteriore dell'ortesi (il paziente può scegliere il colore e il modello), della sua stabilità e delle scarpe con cui dovrà essere indossata.

A questo punto, Martina crea un calco in gesso della gamba: per farlo, copre la gamba del paziente con una maglia in modo che il gesso non si attacchi ai peli, applica una protezione per poter in seguito tagliare il gesso nel punto giusto e ingessa la gamba nella posizione corretta. Una volta che il gesso si è indurito a sufficienza, lo taglia, lo rimuove dalla gamba e ne controlla la posizione. Lava la gamba del paziente e ne misura la circonferenza e la lunghezza. Fissa poi un appuntamento per la prova e si congeda.

Poi, riempie di gesso il negativo appena creato, vi inserisce una barra per poter fissare il modello in gesso alla morsa per la successiva lavorazione, e lo lascia indurire. Una volta rimosso il negativo, può iniziare a lavorare il modello in gesso. Con le misure prese, modella la gamba, alleggerisce il modello dove necessario e lo leviga finemente. Effettua ulteriori preparativi sul modello in gesso, poi cola l'ortesi con un procedimento sottovuoto. Una volta che la colata si è indurita, taglia il tutore lungo la forma indicata, leviga i bordi e infine applica la chiusura decisa con il paziente in precedenza.

Alla prima prova, mette l'ortesi al paziente e lo invita a fare qualche passo. Discutono le modifiche da fare e cercano la soluzione migliore. Martina espone i diversi adattamenti che può fare e spiega perché li ritiene importanti.

Più tardi, apporta gli ultimi ritocchi e rifinisce l'ortesi limandola per darle la forma definitiva. Ne pulisce i bordi, li liscia, fissa definitivamente la chiusura e ricontrolla di nuovo il tutto. A questo punto, concorda con il paziente il giorno in cui può ritirarla.

Altri requisiti

  • Spiccate capacità motorie globali e fini (lavoro artigianale)
  • Niente allergie o intolleranze a resine e polveri dovute alla limatura dei vari materiali
  • Resistenza emotiva (per trattare apertamente con persone affette da forti disabilità o disabilità multiple)
  • Spiccata creatività e capacità di risolvere problemi (per poter adattare l?assistenza alle esigenze individuali)
  • Piacere nel lavorare a stretto contatto con le persone, empatia (per il contatto con i pazienti/clienti)

Particolarità

-